Checkpoint Berlin di Fabrizio Ferraro - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 38/2020

Checkpoint Berlin


Regia di Fabrizio Ferraro

Chissà se camminare oggi per una Berlino senza checkpoint sia davvero passeggiare liberi in un mondo più colorato e senza confini. Non ci sarà qualcosa in comune, invece, tra il primo fuggiasco ucciso nella Sprea dai soldati DDR e il cartografo militare che per Pankow disegnò con la calce la lunga linea bianca fatale (ispirando Piero Manzoni) che avrebbe separato il mondo per tanto tempo? Non erano entrambi cercatori di luce, diversamente atterriti da quel «paludoso, appiccicoso futuro» che è il nostro presente anche se solo uno dei due, non come San Tommaso, si fidava del Capo? Il cinema, diceva Godard, è ciò che trasforma la notte in luce e Ferraro, lavorando su Non si può dividere il cielo (2017), saggio sul Muro di Gianluca Falanga, con footage inedito, attori e Shostakovich, decide che per trovare la luce bisogna comunque avanzare, seguire chi apre sentieri sconosciuti, «testa i confini», come cantava Jim Morrison. Segue così spettri invisibili a Vopos e Retorica. E un nipote regista che ne racconta le avventure. Sopra il muro sopravvissuto del tempio distrutto di Gerusalemme, c’è una moschea che blocca i veri movimenti in avanti. Sotto il muro di cemento che per 160 km divideva Est da Ovest c’erano invece invisibili sotterranei medievali segreti, sopravvissuti ai bombardamenti della Seconda guerra mondiale, in una città nata nel XIII secolo. L’eroe di questo film, un fantomatico zio «venditore di candele, un vero perdente», era il passeur che traghettò, dal 1961 al 1989, esuli e profughi di allora. I muri, ammoniscono “i soliti ignoti”, si possono bucare o sbriciolare, e non sempre ciò che si trova dall’altra parte è oro. Ma guai a non scavalcare.

Checkpoint Berlin (2020)
Titolo originale: -
Regia: Fabrizio Ferraro
Genere: Sperimentale - Produzione: Italia - Durata: 64'
Cast: Alessandro Carlini, Marcello Fagiani, Fabio Fusco, Marta Reggio, Marco Ciampani
Distribuzione: Boudu/Passepartout
Sceneggiatura: Fabrizio Ferraro
Montaggio: Fabrizio Ferraro
Fotografia: Fabrizio Ferraro

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Checkpoint Berlin (Unwanted I,a)» Secondo Matteo (n° 14/2020)
Dall'altra parte - Intervista a...» Interviste (n° 15/2020)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy