Cobra non è di Mauro Russo - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 20/2020

Cobra non è


Regia di Mauro Russo

Rettore non c’entra. Ma ci sono, e non tra le righe, Guy Ritchie e, ovvio, Tarantino (tanto, tutto, troppo da Le iene a Kill Bill), tra notti folli, mosaici temporali, coloracci acidi, criminali, freak e psicotici di ogni foggia e misura. Più che il Mainetti di Lo chiamavano Jeeg Robot, forse, è più sensato evocare Cosimo Alemà, Zeta, i videoclip-film. E, d’altronde, il regista viene da lì e la scena è quella rap, con guest star ad hoc. Momento teorico fondamentale: Max Pezzali ed Elisa in una bettola si domandano dove sono finiti i 70 e si sentono rispondere: «Nel ‘79, e poi sono arrivati gli 80 e tutta quella musica che a voi froci fa muovere il culo!». E il cinema dov’è finito? Non qui. E non c’è benedizione di Ruggero Deodato che tenga. Peccato, alcuni ingredienti non sono neppure da buttare.

I 400 colpi

IF
3
MM
2
FM
5
RMO
3
LP
3
GS
1
FT
3
media
2.9
Cobra non è (2020)
Titolo originale: -
Regia: Mauro Russo
Genere: Commedia/Noir - Produzione: Italia - Durata: 88'
Cast: Gianluca Di Gennaro, Denise Capezza, Federico Rosati, Nicola Nocella, Matteo Baiardi, Clementino, Tonino Carotone, Houron Fall, Teodoro Giambanco, Scott Harrison, Yoon C. Joyce, Federico Mancini
Sceneggiatura: Alessandro Giglio, Angelo Petrella

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy