DAU: Natasha di Ilya Khrzhanovskiy, Jekaterina Oertel - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv B0/2020

DAU: Natasha


Regia di Ilya Khrzhanovskiy, Jekaterina Oertel

Natasha fa la cameriera in un istituto di ricerca segreto in URSS. Discute e litiga di vita e d’amore con una collega, diventa l’amante di uno scienziato straniero, viene brutalmente interrogata da un agente dei servizi segreti. La prima scheggia ad emergere dall’universo DAU, mostruosa simulazione su grande scala del totalitarismo sovietico, è un tuffo alla cieca negli abissi dell’umano, fra gli oscuri meccanismi del potere. Soprattutto, è un disturbante esperimento di messa in scena totale: (non-)attori lanciati in colossali sfide performative, uno scioccante esercizio di improvvisazione estrema, azione e reazione (impressionante Natalia Berezhnaya). Sadico, spregiudicato, compiaciuto, insostenibile, soffocante. Ma anche una forma cinematografica radicale, strabordante oltre le categorie di finzione e realtà.

Eddie Bertozzi (Voto: 8)

DAU: Natasha (2020)
Titolo originale: DAU. Natasha
Regia: Ilya Khrzhanovskiy, Jekaterina Oertel
Genere: Drammatico - Produzione: Germania/Ucraina/Gb/Russia - Durata: 146'
Cast: Natalia Berezhnaya, Olga Shkabarnya, Alexandr Bozhik, Alexei Blinov, Anatoliy Sidko, Luc Bigé, Raisa Voloshchuk, Valery Andreev, Vladimir Azhippo
Sceneggiatura: Ilya Khrzhanovskiy, Kora Landau-Drobantseva

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


DAU: un nome, un mondo - Intervista a...» Interviste (n° 07/2020)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy