Depeche Mode - Spirits in the Forest di Anton Corbijn, John Merizalde, Pasqual Gutierrez - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 48/2019

Depeche Mode - Spirits in the Forest


Regia di Anton Corbijn, John Merizalde, Pasqual Gutierrez

Contrariamente alle aspettative, i protagonisti di Spirits in the Forest non sono Gahan, Gore e Fletch; rispondono, bensì, a nomi (finora) vergini: Indra Amarjargal, Daniel Cassus, Milah Schrader etc. Dopo aver girato per la band 26 clip e un doc, Corbjin si butta su un ribaltamento di prospettiva e sposta il fuoco su sei fan legati al trio da un peculiare vissuto (una donna che, post-amnesia, ne conservava le canzoni come unico ricordo; una cover band sui generis composta da un papà e dai suoi due bambini...). Sei sconosciuti che diventano personaggi dopo un accurato processo di selezione mediante social. È lo Zeitgeist, e per un po’ funziona. Ma le riprese del concerto, che fatichiamo ad associare a un regista che dei Depeche Mode ha contribuito a forgiare l’immagine, l’annacquano in un eccesso di primi piani.

Caterina Bogno (Voto: 6)

Depeche Mode - Spirits in the Forest (2019)
Titolo originale: Spirits in the Forest
Regia: Anton Corbijn, John Merizalde, Pasqual Gutierrez
Genere: Documentario - Produzione: Usa - Durata: 83'
Distribuzione: Nexo Digital
Sceneggiatura: Anton Corbijn, John Merizalde, Pasqual Gutierrez
Fotografia: Jeremy Snell, Kristian Zuniga

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy