Dilili a Parigi di Michel Ocelot - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 17/2019

Dilili a Parigi


Regia di Michel Ocelot

In Dilili, piccola canaca nella Parigi di début du siècle (il Novecento), indomita, arguta, curiosa, si riconosce il carattere moderno di tutti i bambini illuminati di Michel Ocelot e delle sue Mille e una notte attraverso il mondo, le culture, le etnie, le religioni. Da 40 anni sfoglia in tableau stroboscopici la Storia giapponese, mediorientale, africana, egiziana, per attraccare qui nella Belle époque restituita in fondali fotorealistici ricavati da migliaia di fotografie scattate dallo stesso Ocelot nell’arco di quattro anni. Una perfezione grafica tra ideale geometrico e fioritura art nouveau, che rispecchia il polifonico fermento artistico del tempo con i suoi maestri di letteratura, musica, danza, pittura, scultura. Convocati da Dilili, Bernahrd, Debussy, Monet, Lautrec, Curie, Claudel, Rodin & co. non sono figurine da collezione di un Midnight in Paris animato ma agenti speciali, alfieri di una cattedrale culturale insidiata da manovre correzionali oscurantiste, vero punctum di questo estasiante mystery. A ricordarci che, oggi come sempre, dietro al gioco della narrazione c’è in ballo la politica del presente (come nell’altro capolavoro ocelotiano Azur e Asmar), a dirci che occorre penetrare distanze e differenze oltre l’ornamento, gli automatismi didattici, l’intrattenimento infido (il film inizia rivelando che il villaggio africano della bimba è un’installazione museale). Le favole di Ocelot come emersioni dalla caverna platonica (talvolta letterali: nel bellissimo Ivan Tsarevitch et la princesse changeante), bussole morali, operette ironiche, voci di memoria e immaginazione. Inestimabili.

I 400 colpi

FDM
9
SE
8
MG
6
RM
7
FM
5
RMO
9
LP
9
ES
7
GS
8
FT
7
media
7.5
Dilili a Parigi (2018)
Titolo originale: Dilili à Paris
Regia: Michel Ocelot
Genere: Animazione - Produzione: Francia/Germania/Belgio - Durata: 95'
Distribuzione: Movies Inspired
Sceneggiatura: Michel Ocelot
Musiche: Gabriel Yared

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Le luci della città - Intervista a...» Interviste (n° 17/2019)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy