Doppio amore di François Ozon - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 16/2018

Doppio amore


Regia di François Ozon

La jeune et jolie guarda in camera. Le tagliano i capelli. È un’altra donna? O la stessa (e sempre frigida)? Il titolo si sdoppia. L’immagine di una vagina si dissolve in un occhio. Lei è dal ginecologo perché sente dolore. Al ventre. «Dicono che il ventre è un ulteriore cervello» dice all’analista. Servono dieci minuti di film, al terapeuta, per capire che l’origine di quel dolore uterino è legato al rapporto con la madre. Tutto, di lei, è esposto. Poi, la protagonista entra in un museo. La assumono come custode. Lei, seduta, controlla. Esposta, come le opere d’arte. Così, dopo averci portato in un museo, sul finale di Frantz, Ozon lascia che la rete di doppi, specchi, sogni e spettri che da sempre muovono sottotraccia il suo cinema (e ne fanno un continuo gioco di domanda identitaria con lo spettatore, questione politica e popolare, di genere e gender) si metta in mostra. E dunque Doppio amore si fa opera museo, un film di svergognata superficie ludica (rifratta, riflessa), in cui il thrilling legato all’origine delle immagini è il protagonista primario, gioioso e gratuito, di un racconto psicologico che è galleria di escamotage del genere psycoerotico, un gioco che non può che prendere seriamente anche la propria parodia (e che, seriamente, rilancia il mostrabile, per esempio una sessione di strapon). Continuando a produrre copie, sogni e bisogni porta al parossismo il dubbio su quel che è onirico e reale, su chi stia immaginando cosa e a partire da quale momento, facendo caricatura godereccia ma non rinunciando alla propria abituale politique: farsi domande su ogni frammento di specchio, su ogni frammento di identità.

I 400 colpi

PMB
6
MC
6
FDM
8
SE
9
IF
8
RM
6
EM
4
RMO
7
LP
9
GS
8
RS
6
Doppio amore (2017)
Titolo originale: L'amant double
Regia: François Ozon
Genere: Erotico, Thriller - Produzione: Francia - Durata: 107'
Cast: Marine Vacth, Jérémie Renier, Jacqueline Bisset, Myriam Boyer, Dominique Reymond
Distribuzione: Academy Two
Sceneggiatura: François Ozon

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


L'amant double» Cinerama (n° C0/2017)
Dentro lo specchio» Servizi (n° 15/2018)
Il film» Servizi (n° 16/2018)
Gli autori» Servizi (n° 16/2018)
Le curiosità» Servizi (n° 16/2018)
Doppio amore» Cinerama (n° 16/2018)

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy