Dove bisogna stare di Daniele Gaglianone, Stefano Collizzolli - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 03/2019

Dove bisogna stare


Regia di Daniele Gaglianone, Stefano Collizzolli

Quattro donne, quattro posti in Italia. I posti dove stare, dove essere persone che si occupano degli altri, ospitali, coraggiose, sole. «Guardare negli occhi un rifugiato è un gesto politico. Se non esisti per la società, esisti per me. E da qui si comincia» dice Lorena, sessantenne di Pordenone che ha aperto la casa agli immigrati irregolari e per questo è stata attaccata da tutti. Il film racconta la sua esperienza, simile a quelle delle altre tre protagoniste: Elena, Georgia, Jessica. Età e vite diverse, ma un’identica attenzione per gli stranieri che arrivano in Italia senza garanzie o protezione, o che hanno perso ogni diritto acquisito. Gaglianone filma, ascolta, segue, a volte cedendo al limite maggiore del cinema del reale, quello cioè di cercare a tutti i costi una struttura, una costruzione intellettuale (un movimento di macchina di troppo, una sequenza accelerata, uno sguardo poco spontaneo, il segno evidente di una scrittura), perdendo così l’attenzione per la semplice documentazione di vite scandalosamente belle. Nelle storie di Elena, che tra le nevi della Val di Susa ha soccorso un uomo dai piedi assiderati; o di Georgia, che nella Como dei comizi di Salvini organizza dormitori e case accoglienza; o ancora di Jessica, che nelle case occupate di Cosenza aiuta centinaia di immigrati, c’è il modello di un’Italia invisibile ma esistente. Nell’inflessione regionale di queste donne, nelle loro fragilità, nella loro dolcezza evangelica (richiamata dalla lavanda di Elena all’uomo che ha accolto) sta la forza del loro esempio e del film stesso: basta filmarle, affidando al cinema il compito di trovare la giusta distanza. 

I 400 colpi

RM
6
Dove bisogna stare (2018)
Titolo originale: -
Regia: Daniele Gaglianone, Stefano Collizzolli
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 98'
Distribuzione: ZaLab
Musiche: Evandro Fornasier, Massimo Miride, Walter Magri, Giorgio Ferrero, Rodolfo Mongitore
Fotografia: Matteo Calore

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy