Dovlatov di Aleksey German - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv B0/2018

Dovlatov


Regia di Aleksey German

Dovlatov, al di là della superba prova registica offerta da German Jr., si offre come il terreno ideale per studiare i nuovi rapporti che l'autocrazia putiniana ha instaurato con l'intellighenzia cinematografica. Nel rievocare i dolori del giovane Dovlatov, la cui vita s'intreccia con quella di Brodsky, condanna senza remore la plumbea censura brezhneviana come, se si vuol far finta di niente, segno per parlare dell'oggi. In realtà è proprio l'oggi che questo film superbo e tragico assolve involontariamente anche se - ne siamo convinti - l'autore non ne ha alcuna intenzione. Ma il ringraziamento personale a Mikhalkov sui titoli di coda racconta più del dovuto sui reali rapporti di potere in campo. In questo senso Dovlatov è un'autentica storia russa. Di quelle che magari avrebbe potuto inventare Dostojevsky.

I 400 colpi

IF
7
RM
7
EM
8
GAN
8
LP
7
GS
7
media
7.3
Dovlatov (2018)
Titolo originale: Dovlatov
Regia: Aleksey German
Genere: Biografico - Produzione: Russia/Polonia/Serbia - Durata: 126'
Cast: Artur Beschastny, Danila Kozlovsky, Milan Maric, Anton Shagin, Helena Sujecka
Sceneggiatura: Alexey German Jr., Tupikina

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy