Drive My Car di Ryûsuke Hamaguchi - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 38/2021

Drive My Car


Regia di Ryûsuke Hamaguchi

«Le fu grato di quel silenzio». Termina con queste parole il racconto Drive My Car di Haruki Murakami, contenuto in Uomini senza donne. E questo silenzio è un fine, non solo un finale: al silenzio bisogna saperci arrivare. Ma questo silenzio non è il contrario della parola e del rumore. Questo silenzio è quello che, le parole, le sostituisce. Che si sente, dunque, eccome. Che pesa e significa quanto e oltre le parole. Drive My Car è la storia di un regista teatrale e della sua compagna, che scrive per la televisione. Due persone che narrano. Che traducono. La notte, dopo l’amore, come in uno stato di trance, lei gli racconta favole e favolacce con morale, piccole parabole puntute e sospese. Lui, la mattina, gliele ricorda: l’aiuta a ricostruirle. Un giorno, casualmente, lui rientra in casa, la scopre mentre fa sesso con un giovane attore. Lo tradisce. Lui non dice niente. Si trattiene. Sta in silenzio. Ma non è quel silenzio che è un fine e un finale. Forse, lei, l’ha sempre fatto. Poi, proprio il giorno in cui lei gli chiede «di parlare», la donna muore. D’improvviso. Sono passati 40 minuti di film. Solo adesso compaiono i titoli di testa. Drive My Car è un film sull’elaborazione di un lutto. Ma è anche e soprattutto un film che racconta il percorso di un uomo che cerca di comprendere la sua amata defunta, che tenta di tradurla, e che, finalmente, la lascia andare, oltre la propria misura, oltre il suo protagonismo, come un personaggio che ha anche scritto e che l’ha scritto, ma che non gli appartiene. Nelle sue tre ore di durata, nei suoi minuti che ci sembrano tutti indispensabili, Drive My Car segue il protagonista elaborare, indagare questo vuoto, questo mistero, questo dolore. Come in un viaggio. Ryûsuke Hamaguchi lo accompagna, e ci accompagna, verso luoghi e persone che possono aiutarlo a comprendere. A cambiare. A rivelare e svelare. Porta la storia del suo protagonista, quei primi 40 minuti di film, a rispecchiarsi nel mondo, depurando le artefatte traiettorie vertiginose (nel senso di Hitchcock e La donna che visse due volte) di Asako I & II, riducendo gli scambi di persona à la Hong Sang-soo di Il gioco del destino e della fantasia: cosa dicono di lui, e di lei, le battute di Zio Vanja, che il nostro sta per allestire a Hiroshima? Come si rifrange, la sua storia, nelle parole e nei gesti di quella cena in cui si parla coreano, giapponese e lingua dei segni? Cosa rimanda, di lui e di lei, quella coppia? Quale è stato il suo ruolo, ora che sa che l’amante di lei conosce i finali delle favole e favolacce che a lui non erano dati? E cosa può essere, per lui, quell’autista che ha la stessa età della figlia scomparsa? Quello che impara, e quel che impariamo, è lo stare in silenzio. A rispettare i confini delle persone. A rispecchiarci, ma non traducendole, non tradendole. Quando il protagonista esce dal film, sappiamo che è quell’assenza il punto, l’obiettivo, il traguardo. È quello il silenzio di cui dobbiamo essere grati: è quello il fine, quello il finale. 

I 400 colpi

AA
9
AB
8
PMB
10
CBO
8
MSC
7
ADG
8
SE
9
IF
8
MG
8
RM
9
MM
8
FM
9
RMO
7
LP
8
ES
10
GS
8
media
8.4
Drive My Car (2021)
Titolo originale: Doraibu mai kâ
Regia: Ryûsuke Hamaguchi
Genere: Drammatico - Produzione: Giappone - Durata: 179'
Cast: Hidetoshi Nishijima, Tôko Miura, Reika Kirishima, Yoo-rim Park, Dae-Young Jin, Sonia Yuan, Satoko Abe, Masaki Okada, Perry Dizon, Ann Fite
Distribuzione: Tucker Film
Sceneggiatura: Ryûsuke Hamaguchi, Takamasa Oe

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Drive My Car» Cinerama (n° C0/2021)
Alla guida - Intervista a Ryûsuke...» Interviste (n° 37/2021)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy