Duck Butter di Miguel Arteta - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 33/2018

Duck Butter


Regia di Miguel Arteta

Due ragazze a Los Angeles: Naima è un’attrice appena licenziata dai fratelli Duplass, Sergio (sic) un’aspirante cantautrice spagnola. Si piacciono, tentano un esperimento: passare insieme 24 ore, far l’amore ogni ora, condensare in quell’arco di tempo gli alti e i bassi di una relazione. Mumblecore distillato: tante chiacchiere, canzoncine composte tra un coito e l’altro, ambizioni arty & materia bassoventrale (dalle secrezioni vaginali del titolo alle feci in primo piano), ma alla fine l’unica fame è quella della maledetta intimità. Anche quello di Arteta è un esperimento: portare sullo schermo l’alchimia e la ricerca di empatia (di questo bisticcia Naima coi Duplass all’inizio del film), in complicità con le prove generose di Alia Shawkat (anche co-autrice) e Laia Costa. L’esito, in entrambi i casi, è amaramente incerto.

I 400 colpi

IF
6
Duck Butter (2018)
Titolo originale: Duck Butter
Regia: Miguel Arteta
Genere: Commedia drammatica - Produzione: Usa - Durata: 93'
Cast: Alia Shawkat, Laia Costa, Mae Whitman, Mark Duplass, Jay Duplass, Hong Chau, Kumail Nanjiani, Kate Berlant, Deborah Adair, LaDonna Adams, Cassandra Borges, Lindsay Burdge
Distribuzione: Netflix
Sceneggiatura: Miguel Arteta, Alia Shawkat

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy