Ella & John - The Leisure Seeker di Paolo Virzì - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 03/2018

Ella & John - The Leisure Seeker


Regia di Paolo Virzì

Lei, lui e il camper. L’arte della fuga a ottant’anni. Lei lucida, determinata, pronta a guardare la fine negli occhi. Lui stranito, smemorato, perso in un mondo di citazioni letterarie e fissazioni. Il camper si chiama Leisure Seeker (il “cercatore di svago”), e arriva dritto dagli anni 70. Metafora, sì, ma anche no. Perché il primo Virzì americano - da rimasticatore del mito, non da turista come 15 anni fa con My Name Is Tanino - in realtà si aggrappa ai suoi eroi, attori e personaggi, e non cerca quasi mai di allargare lo sguardo, di smentire un’attesa, di deviare la traiettoria di un’emozione. Ella e John fuggono dai figli e dalle medicine. Dalla trafila della vecchiaia addomesticata, impacchettata per non farsi male e messa in un angolo fino a consunzione avvenuta, lenta e dolorosa. Loro viaggiano veloci (si fa per dire) dal Massachusetts alla Florida, collezionando ricordi, incontri, campeggi, scenette divertenti, diapositive consumate dal tempo. È la rivincita dei vecchi, on the road, romantica e naïf, non sciocca, ostentata, semmai malinconica e comicamente maldestra. La dignità sta nella scelta di non farsi compiangere o sopportare, di decidere quando e come. Intanto la malattia cancella la storia di una vita, senza pietà, un pezzo alla volta. Mentre rimane la letteratura immortale, Ernest Hemingway, Herman Melville, che qui sembra una morta liturgia e là accende l’anima all’improvviso. Lui insegnava letteratura, era un brillante intellettuale, come vuole la nemesi carogna. Ora non saprebbe come fare a mettersi un pigiama, senza di lei. C’è anche la prova da superare: una rivelazione che scompagina la storia. Ci sono la commedia e la tragedia insieme, come spesso accade. E un Virzì innamorato più che mai dei suoi personaggi, e letteralmente incantato da Helen Mirren e Donald Sutherland (chi non lo sarebbe?). Sarà per questo che il suo sguardo non riesce a dirci nulla di nuovo sugli States, la U.S. Route 1, il mito decaduto, la fine di un tempo perduto che non la smette di finire (c’è Trump in arrivo). Rimane lì, con gli occhi pieni d’America, a cucire la sua collezione di aneddoti, come fossimo in un piccolo film americano indipendente ma non troppo. L’abile adattamento di un bestseller firmato Michael Zadoorian (uscito in Italia per Marcos y Marcos col titolo In viaggio contromano). E intanto ci parla di memoria, amore, Alzheimer, del coraggio necessario a tollerare che il tempo ti rubi la vita così di soppiatto, da dentro, impadronendosi dei tuoi ricordi e buttandoli via. Timidamente, Virzì osserva e accompagna col cuore in mano, senza cadere nella trappola della retorica, dando il meglio di sé nei momenti in cui deve solo aderire all’intimità degli sguardi e delle emozioni, con pudore, dentro l’estetica sentimentale del dolceamaro. Se non avesse previsto tutto così meticolosamente, parola per parola, chissà... Accontentatevi delle lacrime e delle risate. 

I 400 colpi

PA
8
PMB
4
MC
6
AC
6
FDM
6
SE
5
IF
5
RM
5
FM
5
RMO
4
GAN
4
LP
4
GS
5
RS
5
FT
6
media
5.2
Ella & John - The Leisure Seeker (2017)
Titolo originale: -
Regia: Paolo Virzì
Genere: Commedia drammatica - Produzione: Italia/Francia - Durata: 112'
Cast: Helen Mirren, Donald Sutherland, Christian McKay, Janel Moloney, Dana Ivey, Kirsty Mitchell, Joshua Mikel, Joshua Hoover, Robert Walker Branchaud, Chelle Ramos, Helen Abell
Distribuzione: 01 Distribution
Sceneggiatura: Paolo Virzì, Francesca Archibugi, Francesco Piccolo, Stephen Amidon

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


[Venezia 74 - Concorso] Fuga per due» Servizi (n° 35/2017)
Ella & John - La conferenza stampa» Servizi (n° 35/2017)
Ella & John» Cinerama (n° V0/2017)
Ella & John - The Leisure Seeker» streaming (n° 46/2018)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy