Eterno femminile di Natalia Beristáin - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 10/2018

Eterno femminile


Regia di Natalia Beristáin

«Il privato è politico» recita lo slogan, e Beristáin lo esplicita lavorando sugli spazi dell’intimità: all’opera seconda, sceglie di ritrarre Rosario Castellanos, poetessa e filosofa, icona del femminismo messicano, nata nel 1925 e morta a soli 49 anni, per un banale incidente domestico (appunto). Accostando due momenti della sua vita (giovane studentessa e intellettuale adulta, in entrambi i casi segnata dall’inquietudine), senza soluzione di continuità o inutili didascalie (a parte l’epigrafe finale), confeziona un biopic anomalo, a tratti perfino troppo rarefatto, che ha come scheletro l’amore doloroso tra la protagonista e l’ideologo marxista Ricardo Guerra. Di poche parole, ma tutte essenziali, nelle precise composizioni delle inquadrature riflette la rivendicazione di Castellanos: quella di un posto nel mondo.

I 400 colpi

AC
7
Eterno femminile (2017)
Titolo originale: Los adioses
Regia: Natalia Beristáin
Genere: Biografico - Produzione: Messico - Durata: 85'
Cast: Tessa Ia, Karina Gidi, Daniel Gimenez Cacho, Hayde Boeto, Ari Albarrán, Raúl Briones, Pedro De Tavira, David Gaitán, Danae Reynaud, Luis Eduardo Yee
Distribuzione: Ahora Film
Sceneggiatura: Javier Peñalosa, María Renée Prudencio

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy