Eva di Benoît Jacquot - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv B0/2018

Eva


Regia di Benoît Jacquot

Chase e Losey, l’uno autore del romanzo Eva, l’altro del celebre film tratto nel 1962, c’entrano solo come riferimenti. Quello di Jacquot non è un remake o un adattamento fedele: è piuttosto il racconto di un’identità rubata e bloccata nella propria finzione. L’innesco è identico: un uomo spaccia per propria la commedia di uno scrittore morto e trova il successo. Lo sviluppo pure: l’incontro con la prostituta Eva distrugge a poco a poco la vita dell’uomo. Il legame tra lo scrittore senza scrupoli e la femme fatale si fa malato, meccanicamente ossessivo, e così - purtroppo per Jacquot e per tutti gli attori coinvolti, compresa la Huppert - anche il film, che dopo uno splendido incipit scivola nel ridicolo, seguendo l’umiliazione del suo protagonista con la sciatteria di un cinema d’autore inevitabilmente di serie B.

I 400 colpi

IF
4
RM
4
EM
3
GAN
4
LP
7
GS
6
media
4.7
Eva (2018)
Titolo originale: Eva
Regia: Benoît Jacquot
Genere: Drammatico - Produzione: Francia/Belgio - Durata: 100'
Cast: Isabelle Huppert, Gaspard Ulliel, Julia Roy, Marc Barbé, Richard Berry, Nathalie Charade, Ellen Mires
Distribuzione: Teodora
Sceneggiatura: Benoît Jacquot, Gilles Taurand

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Eva» Cinerama (n° 18/2018)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy