Figli del set di Alfredo Lo Piero - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 42/2019

Figli del set


Regia di Alfredo Lo Piero

Il senso del doc di Lo Piero è racchiuso ai margini del testo, tra le ciglia del film, che si apre su una voce fuori campo che rievoca un tempo in cui «il cinema italiano era grande di suo» e si chiude con un’intervista al compositore Fabio Frizzi, figlio del distributore Fulvio, che, ricordando quella stagione passata alla storia per la sua geniale e febbrile produttività, adopera due termini che permettono di figurarci quel mondo e quel momento: «cinematografari» e «tribù». Un cinema essenzialmente romanocentrico, retto da un garbuglio di famiglie ingombranti, con a capo padri che hanno assunto i profili di padrini o patroni. E i tanti “figli del set” che li rimpiangono, visti oggi, ci appaiono un po’ come quell’ultimo soldato giapponese nella giungla, con lo sguardo rivolto alle spalle, legati a un’idea senilmente conservatrice di cinema.

I 400 colpi

MM
4
Figli del set (2015)
Titolo originale: -
Regia: Alfredo Lo Piero
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 62'
Distribuzione: Indipendente
Sceneggiatura: Alfredo Lo Piero, Carlotta Bolognini
Musiche: Matteo Musumeci
Montaggio: Marco Spoletti
Fotografia: Giuseppe Bennica

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy