Genesis 2.0 di Christian Frei, Maxim Arbugaev - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 38/2020

Genesis 2.0


Regia di Christian Frei, Maxim Arbugaev

In Nuova Siberia un gruppo di cacciatori di avorio cerca resti di mammut, preservati dal permafrost; il ritrovamento di un esemplare spinge l’esperto di clonazione sudcoreano Hwang Woo-suk a intraprendere un azzardato esperimento. Non è un nuovo capitolo di Jurassic World, bensì il mondo reale. Così potrebbe recitare la frase di lancio del doc di Frei (premio Oscar per War Photographer) e Arbugaev, che si affida alla sensazionale/sensazionalistica premessa e alle straordinarie musiche di Max Richter per donare quello spessore concettuale che le immagini stentano a fornire. Frei insegue un disegno grandioso, ma il montaggio di se stesso che presenzia alle convention di scienziati “pazzi” e di ciò che avviene nelle terre selvagge appare più un velleitario collage. 

Genesis 2.0 (2018)
Titolo originale: Genesis 2.0
Regia: Christian Frei, Maxim Arbugaev
Genere: Documentario - Produzione: Svizzera/Cina/Russia/Usa/ Corea del Sud - Durata: 112'
Distribuzione: Trent Film
Musiche: Max Richter, Edward Artemyev
Fotografia: Peter Indergand

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Genesis 2.0» Cinerama (n° 38/2018)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy