Gli indesiderati d'Europa di Fabrizio Ferraro - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 17/2018

Gli indesiderati d'Europa


Regia di Fabrizio Ferraro

Pirenei sud-orientali. Il sentiero della Lister Route, percorso all’inizio del 1939 dai profughi della Guerra civile spagnola, solo un anno dopo viene attraversato in senso opposto, come via d’uscita per antifascisti, ebrei e chiunque fugga dalla Francia collaborazionista. Tra questi il filosofo tedesco Walter Benjamin, che alla fine di quel cammino, giunto a Portbou e vistosi negare l’accesso in Spagna, si tolse la vita. Ferraro alterna il suo percorso a quello di tre ex miliziani antifranchisti, aprendo frontiere nel tempo e lasciando arrivare l’eco degli indesiderati in transito del nostro presente. Come questi, la Storia si muove a passo lento e in silenzio, e così il film sembra osservare gli eventi, dalla strana quiete nell’occhio del ciclone. Mentre procede faticosamente sul sentiero, Benjamin rimugina l’infernale visione cosmica di Louis-Auguste Blanqui in L’eternità attraverso gli astri, infiniti mondi in cui gli orrori della Storia non smettono di accadere e ripetersi, e alla fine del film invoca il vecchio rivoluzionario, coricandosi sulla terra nera e scintillante come la figura di una costellazione. Con una “forza discreta”, che fa pensare al languore corporeo delle prime finzioni di Albert Serra e alle decifrazioni del paesaggio di Danièle Huillet e Jean-Marie Straub, la camera segue i personaggi in un bianco e nero intriso di luce e movimento: li scolpisce in uno scenario minerale o li abbandona, dilatandosi in interludi contemplativi marcati dai Quartetti di John Cage - “illuminazioni profane” direbbe forse Benjamin, in cui un attimo di pura possibilità sembra guizzare nell’inquadratura.

Gli indesiderati d'Europa (2018)
Titolo originale: -
Regia: Fabrizio Ferraro
Genere: Drammatico, Storico - Produzione: Italia/Spagna - Durata: 111'
Cast: Euplemio Macrì, Catarina Wallenstein, Pau Riba, Bruno Duchene, Marco Teti, Vicenç Altaió, Marta Reggio
Distribuzione: Storyfinders
Sceneggiatura: Fabrizio Ferraro

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy