Il delitto Mattarella di Aurelio Grimaldi - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 26/2020

Il delitto Mattarella


Regia di Aurelio Grimaldi

Grimaldi rimane autore difficile da maneggiare, incline com’è a quel registro ibrido che, forzando i toni, non tira a lucido la materia, ma la volgarizza, arrivando a imbarbarirla quasi. Se la voce fuori campo riporta la cronaca puntuale e i retroscena dell’omicidio di Piersanti Mattarella, interpretazioni aderenti si mescolano ad altre di teatralità straniata o gigionesca, a celebrare un bizzarro incrocio tra Mixer e l’opera dei pupi. In cui Andreotti e Ciancimino diventano maschere innaturali, ritagliate da un contesto altro e innestate nella rappresentazione come a scartare la possibile pedanteria realista del racconto, suggerendone l’implicita inquietudine grottesca. Una prospettiva sghemba attraverso la quale si vuol sottrarre la figura integerrima del politico ucciso all’inspiegabile oblio.

I 400 colpi

PA
6
ADG
5
MG
4
FM
3
RMO
7
LP
7
GS
5
media
5.3
Il delitto Mattarella (2020)
Titolo originale: -
Regia: Aurelio Grimaldi
Genere: Drammatico/Biografico - Produzione: Italia - Durata: 98'
Cast: Antonio Alveario, Claudio Castrogiovanni, Nicasio Catanese, David Coco, Donatella Finocchiaro, Francesco Di Leva, Lollo Franco, Sergio Friscia, Ivan Giambirtone, Leo Gullotta
Distribuzione: Cine 1 Italia
Sceneggiatura: Aurelio Grimaldi

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy