Il mio Godard di Michel Hazanavicius - la recensione di FilmTv

414_TIM.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 44/2017

Il mio Godard


Regia di Michel Hazanavicius

Magia produttiva dei Weinstein è aver convinto il mondo che The Artist fosse un capolavoro. Il suo autore deve essersi sentito in debito con l’Academy se ha sfidato Godard, che snobbò l’Oscar. Così ecco Il mio Godard, un nuovo temuto “trabocchetto”. Hazanavicius, regista e attore comico che in tv fa faville, sa che per prendere in giro La cinese e Vento dell’est più che maneggiare il marxismo come Debord basta buttargli “torte in faccia”, come fece, a Cannes, un fascistoide. O rompergli gli occhiali, se si è meno esperti in slapstick. Così Hazanavicius ci seppellisce sotto un loop di luoghi comuni su Godard odioso, borghese snob che volle sentirsi rivoluzionario giustamente spernacchiato dal Maggio parigino. Noterete perfino avulse bandiere azzurre nei cortei, più che rosse, e un cromatismo inconscio alla Macron nell’uso ripetuto di Azzurro (Celentano). L’opera insomma degrada solo chi l’ha pensata, tra una colazione di Godard a commentare, da burbero malefico, “Le Monde”; Stacy Martin (una Anne Wiazemsky di rara dissimiglianza) che crede di stare in The Artist e risparmia sulle mutandine; assemblee umilianti alla Sorbona dove acidi Robespierre colpiscono il genio, senza lo charme maoista di Gorin e la serie di isterismi da prima donna dell’idolo dei teenager che inventò l’anti-film, mai piegandosi al mercato. Far passare poi il «più coglione maoista svizzero» per antisemita, è da tribunale. Louis Garrel si sforza almeno di imitare la voce inimitabile di Godard. Senza successo. Il libro di Wiazemsky era bello e commuovente. Ma forse l’attrice ha ceduto i diritti perché stava già troppo male.

I 400 colpi

AA
4
PA
5
MC
3
SE
2
IF
4
MG
7
RMO
6
GAN
7
LP
7
GS
5
RS
2
FT
4
Il mio Godard (2017)
Titolo originale: Le redoutable
Regia: Michel Hazanavicius
Genere: Biografico - Produzione: Francia - Durata: 107'
Cast: Louis Garrel, Stacy Martin, Bérénice Bejo, Micha Lescot, Grégory Gadebois, Félix Kysyl, Arthur Orcier, Marc Fraize, Romain Goupil, Jean-Pierre Mocky

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Questa è la sua vita - Intervista a...» Interviste (n° 43/2017)
Il mio Godard» Cinerama (n° 44/2017)

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy