Il quinto set di Quentin Reynaud - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 36/2021

Il quinto set


Regia di Quentin Reynaud

Da giovane talento mai sbocciato - segnato da un’esperienza traumatica che, sfiorato il trionfo, l’ha condannato alla bassa classifica - Thomas è oggi un tennista che, a quasi 38 anni, ha ancora voglia di riscattarsi. Negatagli la wild card, l’uomo conquista sul campo l’accesso allo Slam parigino e affronta, al primo turno, la sua nemesi. Perché il promettente Thosso è un nuovo talento in crescita nel quale, evidentemente, il protagonista rivede se stesso. Questo match, dunque, sintetizza il senso dell’intero film: la lotta tra ciò che si è diventati con il fantasma del campione che si poteva essere. Nella cornice, che inscrive gli sforzi sul campo, si intarsiano intanto i rapporti familiari: il legame con la moglie (Ana Girardot), ex giocatrice, che si è sacrificata sull’altare della vagheggiata rivincita del consorte e, soprattutto, quello con la madre (Kristin Scott Thomas). Da allenatrice, oggi a guardia delle nuove generazioni e dei loro possibili sogni infranti, la donna incarna un implicito giudizio al quale Thomas sente ancora di dover rispondere. In un film di scrittura superficiale che confida nelle (troppo) lunghe sequenze dei match (girate, con respiro veristico, al Roland Garros; l’opera ha il sostegno della federazione francese di tennis), rimarchevole è soprattutto l’interpretazione del protagonista Alex Lutz. Non solo tennista credibile, Lutz fa vibrare un’anima ossessiva che soffre fuori e dentro il campo, le ferite alle mani come enfatiche stimmate: un Gesù, con il dubbio di non essere mai stato davvero straordinario, che chiede comunque di risorgere.

Il quinto set (2021)
Titolo originale: Cinquième set
Regia: Quentin Reynaud
Genere: Drammatico/Sportivo - Produzione: Francia - Durata: 105'
Cast: Alex Lutz, Ana Girardot, Kristin Scott Thomas, Jürgen Briand, Quentin Reynaud, Tariq Bettahar, Damien Gouy, Victor Ouvrard, Yanaïs Laurent, Leny Mitjana, Hervé Pauchon, Alexandre Blazy, Fabienne Galula, Carine Ribert, Thierry de Carbonnières, Laurent Mar
Distribuzione: Netflix
Sceneggiatura: Quentin Reynaud

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy