Il viaggio del principe di Jean-François Laguionie, Xavier Picard - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 37/2021

Il viaggio del principe


Regia di Jean-François Laguionie, Xavier Picard

Un principe, naufrago in terra straniera, viene accudito come prova vivente di un’altra civiltà oltre il mare da uno scienziato e dalla sua équipe. In un museo di storia naturale lo rimettono in forze e cercano di scoprire da dove venga e quanto sia evoluto, ma l’astuto principe rifiuta di fare il soggetto di studio e predica la libertà, tanto da convincere il giovane Tom, l’unico che capisce la sua lingua, a portarlo fuori dalla sua gabbia e a esplorare la città in cui è arrivato. Scoprirà così meraviglie e pure limiti di una società simil ottocentesca, in perenne lotta contro la foresta e che festeggia in maschera come in un celebre racconto di Poe, ignorando la crisi in cui versa. Racconto fortemente allegorico, Il viaggio del principe è una sorta di seguito di Scimmie come noi, firmato dallo stesso regista JeanFrançois Laguionie. L’autore, lo stesso del raffinato e metafisico Le stagioni di Louise, qui torna a una dimensione più realistica, ancorché con elementi di fantasia, ma senza voli nel territorio dell’onirico. Il risultato è meno sorprendente, ma anche meno ermetico, adatto a tutte le età, con passaggi avventurosi e con chiari messaggi ecologisti e antirazzisti espressi però in modo non banale, da personaggi a tutto tondo e pure controversi. Se lo scienziato è una sorta di carceriere ma anche una vittima dai buoni propositi, il principe rimane altezzoso e scostante. Il suo atteggiamento è però un vero toccasana che rende digeribile il lieto fine “hippy”, esattamente come faceva il monaco di Principessa Mononoke, troppo cinico per credere davvero in un’umanità ecologista.

Il viaggio del principe (2021)
Titolo originale: Le voyage du prince
Regia: Jean-François Laguionie, Xavier Picard
Genere: Animazione - Produzione: Francia/Lussemburgo - Durata: 77'
Distribuzione: PFA Films/Emme Cinematografica
Sceneggiatura: Jean-François Laguionie, Anik Leray
Musiche: Christophe Héral

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy