Iris di Jalil Lespert - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 07/2018

Iris


Regia di Jalil Lespert

A un uomo d’affari parigino dagli eccentrici gusti sessuali sparisce la bella moglie, rapita da un meccanico pieno di debiti. L’apparenza inganna, l’amante del riccastro trama nell’ombra, la reazione del meccanico sorprende. Il nuovo film di Jalil Lespert (anche nel cast, è la prima volta in un film da lui diretto) è il remake di un thriller giapponese di Hideo Nakata (Chaos, 2000) ma con una variante notevole: il “rapitore” non è un giovane borghese disperato ma un operaio rude e reattivo (Duris), che la società e i cattivi vorrebbero piegato e remissivo, e invece... Ci sarebbero volute ancora più mazzate da parte sua, ma Lespert preferisce i toni da noir intellò alla Polanski e De Palma (Omicidio a luci rosse esplicitamente citato), reso discretamente anche grazie a Charlotte Le Bon, amante fatale.

I 400 colpi

MG
6
Iris (2016)
Titolo originale: Iris
Regia: Jalil Lespert
Genere: Thriller - Produzione: Francia - Durata: 99'
Cast: Romain Duris, Charlotte Le Bon, Jalil Lespert, Camille Cottin, Adel Bencherif, Sophie Verbeeck, Hélène Barbry, Jalis Laleg, Violetta Sanchez, Gina Haller
Distribuzione: Netflix
Sceneggiatura: Jalil Lespert, Andrew Bovell, Jérémie Guez

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy