Irradiés di Rithy Panh - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv B0/2020

Irradiés


Regia di Rithy Panh

Il modellino di una casa, una foto di famiglia. Dopo lo strepitoso L’immagine mancante, ancora un viaggio doloroso nella memoria nel cinema, per Rithy Panh.  E, di nuovo, un film sulla sopravvivenza. Stavolta però il lavoro, da intimo e sofferto, diventa un’operazione prima di tutto teorica. Come lo è il dare forma al Male nella storia attraverso il footage, con lo schermo diviso in tre, dove ogni immagine si irradia spesso sulle e nelle altre due: il nazismo e l’Olocausto, i khmer rossi cambogiani, Hiroshima... Tra i frammenti, c’è anche il Resnais di Hiroshima, mon amour che si aggiunge al materiale con la voce-off di André Wilms e Rebecca Marder. La Storia nera del ‘900 è mostrata con metodo godardiano, però inimitabile e dissonante con l’opera di Panh. L’immagine mancante è diventata l’immagine di troppo.

I 400 colpi

SE
5
Irradiés (2020)
Titolo originale: Irradiés
Regia: Rithy Panh
Genere: Documentario - Produzione: Cambogia/Francia - Durata: 88'
Cast: André Wilms, Rebecca Marder, Bion
Sceneggiatura: Christophe Bataille, Rithy Panh

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy