Jack in the Box di Lawrence Fowler - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 38/2020

Jack in the Box


Regia di Lawrence Fowler

Il Jack in the Box, il pupazzo a molla che sbuca fuori dalla scatola e fa prendere un coccolone, è una buona metafora del jump scare, lo spavento ormai meccanico dell’horror contemporaneo. Lettura probabilmente troppo sottile per un film che campa sul fascino del clown assassino, tra It e i Killer Klowns from Outer Space (!?), in realtà un demone bramoso di vittime costretto dentro una scatola modello Cubo di Hellraiser. Il film nel quale si accasa, ennesimo babau da sfruttamento intensivo, è quello che ti aspetti dal titolo, né più né meno, col mostro (forse la cosa migliore, come resa visiva) che ogni tot esce dalla scatola e fa una vittima, mentre un protagonista piagnone prova a fermarlo, senza troppa convinzione. Pensare un po’ out of the box gli avrebbe giovato.

Jack in the Box (2020)
Titolo originale: Jack in the Box
Regia: Lawrence Fowler
Genere: Horror - Produzione: Gb - Durata: 87'
Cast: Ethan Taylor, Robert Nairne, Lucy-Jane Quinlan, Philip Ridout, Darrie Gardner, Charles Abomeli, Simon Balfour, Tom Carter, Vinnie Clarke, Stacey Lynn Crowe
Distribuzione: Adler Entertainment
Sceneggiatura: Lawrence Fowler

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy