Jungleland di Max Winkler - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 16/2021

Jungleland


Regia di Max Winkler

Stanley e “Lion”, fratelli, sopravvivono con un umile lavoro di giorno e partecipando, la sera, a incontri di pugilato clandestini. Un debito con la malavita li costringe a un viaggio per consegnare una ragazza, Sky, nelle mani di un gangster. Il legame fraterno - forte, simbiotico, che si esprime attraverso contatto (lo stringersi, il baciarsi) e parola (il confermarsi l’affetto reciproco) - viene ridiscusso alla luce di una nuova presa di coscienza, sollecitata dal contatto con il femminile: Sky squilibra logiche sedimentate, mai messe in discussione, innescando quel conflitto a lungo rimandato. Per i due si palesano, dunque, prospettive di libertà divergenti, nello scontro tra le legittime pulsioni emancipatorie con l’ideale della fedeltà familiare. Jungleland è un apologo primordiale, che, sullo sfondo della nuova povertà, si sviluppa in tragedia: squadernando brutalmente i suoi elementi (la dotazione per il viaggio: i soldi, il SUV e la rivoltella), il film li agisce sistematicamente, lasciando per ultima l’arma a definire il racconto in termini sacrificali. La stessa disciplina praticata dal fratello minore - il combattimento a mani nude - riporta il discorso su un piano primitivo, a cui anche il titolo finisce per alludere. Il riferimento è a una primaria legge della giungla (ci si fa chiamare Lion non a caso) a cui l’America abbandona i suoi figli, ridotti ad affidare i loro sogni di riscatto, anche simbolicamente, ai propri corpi, alle mere risorse fisiche. Un meccanismo narrativo che lo stile secco e antispettacolare di Max Winkler esalta proprio nella sua nuda leggibilità.

Jungleland (2019)
Titolo originale: Jungleland
Regia: Max Winkler
Genere: Drammatico - Produzione: Gb/Usa - Durata: 90'
Cast: Charlie Hunnam, Jack O'Connell, Naheem Garcia, Fran Kranz, Patrick M. Walsh, Jonathan Majors, Jessica Barden, Katie Duncan, Meredith Holzman, Nick Mullen
Distribuzione: Sony
Sceneggiatura: Theodore B. Bressman, David Branson Smith, Max Winkler

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy