Klimt & Schiele - Eros e Psiche di Michele Mally - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 43/2018

Klimt & Schiele - Eros e Psiche


Regia di Michele Mally

La fine dell’Impero austro-ungarico, se vista oggi, ricorda il Titanic che naviga gioioso verso la tragedia. Kraus la definisce un «laboratorio della fine del mondo» e Broch ne parla come di una «gaia apocalisse». Eppure quel momento di inarrestabile disfacimento è accompagnato da un vasto germogliare delle arti e della vita culturale. In quegli anni Freud pone le basi della psicanalisi, la cui onda d’urto investe tanto la letteratura (su tutti Schnitzler) quanto la pittura. In ambito pittorico gli interpreti più lucidi di questo nuovo sentire furono Gustav Klimt ed Egon Schiele. Il documentario di Michele Mally non vuole porre i due artisti a confronto, come il titolo potrebbe lasciare a pensare, ma cerca piuttosto di leggerli a livello contestuale. Peccato che per farlo ricorra alle formule paratelevisive d’intrattenimento culturale.

I 400 colpi

MM
5
Klimt & Schiele - Eros e Psiche (2018)
Titolo originale: -
Regia: Michele Mally
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 90'
Cast: Rudolf Buchbinder, Lorenzo Richelmy, Alfred Weidinger
Distribuzione: Nexo Digital
Montaggio: Valentina Ghilotti
Fotografia: Mateusz Stolecki

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy