L'abbandono di Ugo Frosi - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 42/2018

L'abbandono


Regia di Ugo Frosi

C’è un regista, Paolo Benvenuti, di cui da troppo tempo non si hanno notizie (l’ultimo progetto, Puccini e la fanciulla, è del 2008), autore di una “trilogia sull’identità” (Il bacio di Giuda, Confortorio e Gostanza da Libbiano) a cui Ugo Frosi deve essersi ispirato per il suo film. Viene in mente in particolare l’ultimo dei titoli che compongono questo “trittico”, con cui L’abbandono condivide il fatto di essere un lungo interrogatorio condotto all’interno di uno spazio claustrale: qui il vicario di un vescovo è inviato presso un monastero per indagare su una suora accusata di scandalo ed eresia. Come Benvenuti, che riusciva a sopperire alla povertà di mezzi con un rigore unico nel cinema italiano, anche Frosi prova la strada della severità stilistica ma il risultato che ottiene, purtroppo, è un lavoro monotòno e monòtono.

I 400 colpi

MM
5
L'abbandono (2018)
Titolo originale: -
Regia: Ugo Frosi
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 117'
Cast: Piergiuseppe Francione, Alice Spisa, Giulia Galiani, Alberto Baraghini, Lisa Lazzaro, Sonia Coppoli, Licia Navarrini
Distribuzione: Movie Factory
Sceneggiatura: Ugo Frosi

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy