L'acqua l'insegna la sete - Storia di classe di Valerio Jalongo - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 46/2021

L'acqua l'insegna la sete - Storia di classe


Regia di Valerio Jalongo

«L’emozione l’insegna il cinema», parafrasando Emily Dickinson da cui è tratto il titolo di quest’opera prodotta dal fuori schema Enzo Porcelli e diretta dal sessantenne Valerio Jalongo, scuola Gaumont, al nono film. 15 anni dopo aver girato un videodiario con sei studenti inquieti dell’Istituto Cine Tv Rossellini di Roma, il loro adorato professore di lettere e scrittura “creativa” Gianclaudio Lopez, ormai in pensione, li va a trovare per finire l’esperimento (rosselliniano) di “cinema altro”. Porta con sé alcuni toccanti temi che scrissero da quattordicenni, e li interroga sui loro - non sempre esaltanti -, percorsi esistenziali e professionali. C’è chi finì a Cinecittà ma poi preferì occuparsi di cani piuttosto che di boriosi divetti da truccare. E c’è chi non si diplomò affatto, chi fa il giocatore di poker, chi il disoccupato cronico, chi cura teneramente gli anziani, magnificamente gli alberi o leggiadramente la magia. Nel videodiario raccontavano alla telecamera digitale sogni, amori e problemi di vita. Chi erano, cosa amavano, perché i genitori si divisero (o li drogavano), cosa leggevano e ascoltavano, perché per noia di sé si tagliuzzavano il braccio con la lametta. E adesso? Pensioni magre, figli da allevare, estraneità alle emozioni umane, ma estrema sensibilità per i deboli, le foglie, le rocce, l’aria. Il giardiniere dirà: «Ammiro gli alberi perché come i bambini sono del tutto indifesi rispetto ai grandi». Impariamo inoltre dal film che l’Istituto Rossellini ha un pessimo corso di dizione e che il cinema italiano spreca talenti, come questi ragazzi che però sognavano ben altro cinema. Infatti co-produce la Svizzera.

L'acqua l'insegna la sete - Storia di classe (2021)
Titolo originale: -
Regia: Valerio Jalongo
Genere: Docufiction - Produzione: Italia - Durata: 76'
Distribuzione: Desir
Sceneggiatura: Linda Ferri, Valerio Jalongo, Gianclaudio Lopez
Musiche: Mario Tronco
Montaggio: Mirco Garrone, Lizi Gelber
Fotografia: Massimo Franchi

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy