L'hotel degli amori smarriti di Christophe Honoré - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 07/2020

L'hotel degli amori smarriti


Regia di Christophe Honoré

Il numero 212 della camera che nella versione originale dà il titolo al film fa riferimento all’articolo del codice civile francese che regola il vincolo matrimoniale: «I coniugi si devono mutuo rispetto, fedeltà, aiuto e assistenza». È un riferimento ironico, o forse una provocazione, perché da sempre Christophe Honoré considera la volontà individuale l’unica forza generatrice dell’amore. Anni fa, Les chansons d’amour si chiudeva con una frase bellissima: «Amami di meno, ma amami più a lungo». Era un’invocazione, forse un capriccio, ma racchiudeva la speranza che la protagonista di L’hotel degli amori smarriti ha visto con il tempo svanire di fronte al proprio matrimonio in crisi e alla forza incontrasta del suo desiderio. La professoressa Maria, sposata da anni con Richard, esce letteralmente dalla propria vita per insediarsi nell’albergo di fronte al proprio palazzo e da lì osservare il marito e rivivere il passato. La camera 212 diventa il palcoscenico - la scena ideale, come si dice a proposito del melodramma - di un sogno lungo una notte in cui Maria incontra Richard da giovane, i suoi innumerevoli amati, la madre accusatrice, la matura insegnante di pianoforte che Richard ha amato prima di lei, addirittura la sua volontà, quasi diabolica e molto simile a Charles Aznavour. Nei titoli di coda Honoré ringrazia, insieme a diversi altri, Ingmar Bergman e Woody Allen: questo suo film è L’immagine allo specchio, è Un’altra donna, il dolce, nostalgico, forse fin troppo scanzonato e surreale ritratto di una donna di mezza età che ha sfiorato ogni cosa nella vita, ma teme di aver lasciato andare via tutto.

I 400 colpi

AA
7
PMB
8
MC
6
SE
8
IF
8
MG
6
RM
7
MM
8
EM
8
FM
5
RMO
6
EMO
5
GAN
9
LP
8
GS
8
RS
5
media
7.0
L'hotel degli amori smarriti (2019)
Titolo originale: Chambre 212
Regia: Christophe Honoré
Genere: Commedia/Mélo - Produzione: Francia/Belgio/Lussemburgo - Durata: 86'
Cast: Chiara Mastroianni, Benjamin Biolay, Vincent Lacoste, Camille Cottin, Carole Bouquet, Charlie Morgan, Marie-Christine Adam
Distribuzione: Officine Ubu
Sceneggiatura: Christophe Honoré

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Una questione di Honoré - Intervista...» Interviste (n° 07/2020)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy