L'incredibile viaggio del fachiro di Ken Scott - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 27/2018

L'incredibile viaggio del fachiro


Regia di Ken Scott

All’origine c’è un romanzo, L’incredibile viaggio del fachiro che restò chiuso in un armadio Ikea di Romain Puértolas (Einaudi). In più, il regista ha dichiarato di essersi ispirato a Spielberg, a Oltre il giardino, Fuori orario o La vita è bella, e perché no anche al Candido o all’Odissea. Siccome poi la storia racconta di un bimbo indiano che alla morte della madre si reca a Parigi per ritrovare il padre prestigiatore, e da lì intraprende un viaggio in giro per l’Europa, viene spontaneo pensare alla questione dei migranti, che la favola - perché di questo si tratta - ha il potere di scalzare dalla triste realtà. Peccato che questo cinema da co-produzione internazionale riproduca immancabilmente un immaginario posticcio, tutto colori caramella, voce narrante sorniona e controluce, che danno al film l’aspetto di uno spot turistico.

I 400 colpi

RM
4
L'incredibile viaggio del fachiro (2018)
Titolo originale: The Extraordinary Journey of the Fakir
Regia: Ken Scott
Genere: Avventura - Produzione: Francia/Belgio/India - Durata: 92'
Cast: Dhanush, Bérénice Bejo, Erin Moriarty, Barkhad Abdi, Gérard Jugnot, Ben Miller, Abel Jafri, Sarah-Jeanne Labrosse, Kay Greidanus, Amruta Sant
Distribuzione: Notorious Pictures
Sceneggiatura: Luc Bossi, Romain Puértolas

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy