La legge del terremoto di Alessandro Preziosi - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 46/2021

La legge del terremoto


Regia di Alessandro Preziosi

Tutta l’Italia freme, attraversata da un sussulto che va dalla valle del Belice fino al Friuli e torna a scendere in Irpinia, dove Alessandro Preziosi bambino vede cadere il cielo. Le macerie lo inseguono in questo doc malinconico alla ricerca delle bellezze perdute e dei testimoni di allora. L’attore, regista esordiente, fa da poeta-guida ai frammenti in b/n dell’Istituto Luce e di RaiTeche: i sopravvissuti, nati una seconda volta, e i morti sotto la distesa bianca di Gibellina, il Cretto di Burri, il sudario di cemento che ripercorre le vie della vecchia città. E ancora l’Aquila, Amatrice, Assisi. Fuori campo, la risata dei colpevoli, quelli che costruiscono case e ponti con materiali di scarto. La legge del terremoto la fanno loro.

La legge del terremoto (2020)
Titolo originale: -
Regia: Alessandro Preziosi
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 80'
Distribuzione: Istituto Luce/Cinecittà
Sceneggiatura: Carmelo Pennisi, Tommaso Mattei, Alessandro Preziosi
Musiche: Giacomo Vezzani
Montaggio: Sara Zavarise

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy