La libertà non deve morire in mare di Alfredo Lo Piero - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 39/2018

La libertà non deve morire in mare


Regia di Alfredo Lo Piero

Medici senza frontiere, Amnesty International, la Guardia costiera, la finanza, i cittadini lampedusani, i gestori dei centri di prima accoglienza: un breve elenco di chi, negli ultimi anni, si è scoperto accusato di... “troppo aiuto”? “Eccesso di zelo”? “Buonismo”? “Connivenza”? «Quando vedi un uomo in mare, lo tiri fuori»: chi, il 3 ottobre 2013, ha salvato dall’acqua 155 persone e ne ha viste morire 368, lo spiega, semplicemente, così. Per rimarcare questo punto di banale umanità, Lo Piero accosta forse un po’ troppi registri e materiali eterogenei - interviste frontali, immagini delle forze dell’ordine, inserti lirici -, tenta di dominare l’eccesso emotivo ma a tratti scivola inevitabile nella retorica. Il film però non perde mai il suo obiettivo di testimonianza, e in un’epoca di troppe immagini troppo opache gliene siamo grati.

I 400 colpi

AC
7
La libertà non deve morire in mare (2018)
Titolo originale: -
Regia: Alfredo Lo Piero
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 77'
Distribuzione: Indipendente
Musiche: Paolo Vivaldi, Matteo Musumeci
Fotografia: Giuseppe Bennica

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy