La prima donna di Tony Saccucci - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 39/2020

La prima donna


Regia di Tony Saccucci

Soprano di successo, impresaria all’avanguardia, audace direttrice artistica, Emma Carelli fu una figura rivoluzionaria nel mondo dell’opera di inizio Novecento. Primadonna in quanto diva dal temperamento infiammabile e deciso (che rivive, sul palco, col volto di Licia Maglietta), ma anche prima donna nella storia italiana a dirigere un teatro lirico (il Costanzi di Roma), determinata a non essere seconda a nessun uomo. Una lotta che, sottolineano i materiali di repertorio, era quella di migliaia di donne dell’epoca: per il voto, per salari più equi, per diritti fondamentali. Il doc di Saccucci ha il grande merito di riscoprire una figura pionieristica, anche se l’impianto narrativo tendente al mélo incappa in qualche scivolone e risulta superfluo rispetto all’archivio.

La prima donna (2020)
Titolo originale: -
Regia: Tony Saccucci
Genere: Docufiction - Produzione: Italia - Durata: 90'
Cast: Licia Maglietta
Distribuzione: Istituto Luce/Cinecittà
Sceneggiatura: Edoardo Carboni, Lorenzo Corsini, Tony Saccucci

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy