La villa di Claudia Brignone - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 13/2021

La villa


Regia di Claudia Brignone

Due giovani si dondolano su un’altalena: lei fa la commessa, lui ha la passione per lo sport. Chiacchierano, in un gioco di reciproca seduzione. Alcuni bambini si divertono sugli scivoli. Siamo alla Villa Comunale, fino al 1994 discarica a cielo aperto e ora la zona verde più ampia della Campania, cinta dalle Vele di Scampia, che si scorgono all’orizzonte. Brignone si addentra in questo parco, luogo di precaria normalità in un’area di malavita furente, mostrandone vivacità, spensieratezza e creatività, dal circo alle bande, dai giardinieri alle famiglie. Un doc di appena un’ora girato dalla regista napoletana che scruta con sensibilità e coraggio la possibilità di sradicare l’idea di una periferia soltanto dannata, pur non nascondendone i pericoli, come gli improvvisi atti vandalici.

La villa (2019)
Titolo originale: -
Regia: Claudia Brignone
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 61'
Distribuzione: ZaLab
Sceneggiatura: Claudia Brignone
Musiche: Dario Miranda
Montaggio: Lea Dicursi, Chiara De Cunto
Fotografia: Claudia Brignone

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy