La vita che verrà - Herself di Phyllida Lloyd - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 24/2021

La vita che verrà - Herself


Regia di Phyllida Lloyd

Una mamma e due bambine ballano nella cucina di casa, bruscamente interrotte dal papà, che entra e comincia a pestare con cattiveria la mamma. Fortunatamente, la bambina più grande acchiappa il cestino della colazione e corre fuori, al negozio più vicino. Apre il cestino e dentro c’è attaccato un biglietto, una richiesta di aiuto, «chiamate il 999». È l’inizio di La vita che verrà - Herself, scritto dalla protagonista Clare Dunne, bravissima giovane attrice teatrale, e ambientato nella Dublino fiorente oppressa dal problema degli homeless; chi non ha casa e chi la perde, come Sandra, che si separa e va a vivere da sola con le figlie. Per il momento, nella stanza di un hotel fuori mano che le offrono i servizi sociali. Poi, decisa a costruirsela da sola. È curioso vedere Phyllida Lloyd, dopo Mamma mia! e The Iron Lady, alle prese con questa storia di vita quotidiana senza glamour. Un film che si sviluppa sulla linea di Loach (ricorda addirittura Cathy Come Home) e di tanto altro cinema che si faceva in Inghilterra negli anni 80 e oggi in Irlanda. Realismo senza compiacimenti, tanti bravi attori (comprese le bambine, che non “bambineggiano” mai), qualche cliché se vogliamo (ma non troppi), qualche trappola burocratica, e quel senso forte della capacità di resistenza individuale (soprattutto ma non solo femminile) e della comunità: Sandra costruisce la sua casa grazie a un eterogeneo gruppo di aiutanti, di brusco o svagato carattere. Come dice verso la fine lo scontroso capo carpentiere, le persone si mettono insieme per aiutare qualcuno e scoprono di aver loro stesse ricevuto aiuto: questo il senso di “methal”, parola dell’irlandese antico.

I 400 colpi

PA
7
SE
7
RM
5
EM
7
RMO
7
ES
7
media
6.7
La vita che verrà - Herself (2020)
Titolo originale: Herself
Regia: Phyllida Lloyd
Genere: Drammatico - Produzione: Irlanda/Gb - Durata: 97'
Cast: Molly McCann, Clare Dunne, Ruby Rose O'Hara, Ian Lloyd Anderson, Shadaan Felfeli, Harriet Walter, Cathy Belton, Art Kearns, Ericka Roe, Anita Petry
Distribuzione: Bim
Sceneggiatura: Clare Dunne, Malcolm Campbell

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy