Laila in Haifa di Amos Gitai - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2020

Laila in Haifa


Regia di Amos Gitai

La "questione" palestinese è ormai (ridotta a ?) "memoria fotografica". Oggetto di una mostra allestita in un locale di Haifa a ridosso di un passaggio ferroviario. Le fotografie del conflitto disposte lungo le pareti è come se incorniciassero le vite di tutti i personaggi che ruotano nel perimetro del luogo, corpi parlati da ciò che non si riesce (più?) a dire. Gitai realizza un'opera che oscilla fra formalismi attoriali autunnali e intuizioni generose e forti. Nessuno filma le contraddizioni della classe media israeliana come lui. Nessuno coglie la rimozione della questione palestinese come lui. E questo è un risultato davvero notevole che permette di sorvolare sulle fragilità formali di un film che diventano così segno di un discorso politico ineludibile.

I 400 colpi

GAN
6
Laila in Haifa (2020)
Titolo originale: Laila in Haifa
Regia: Amos Gitai
Genere: Commedia/Drammatico - Produzione: Israele - Durata: 99'
Cast: Bahira Ablassi, Tom Baum, Tsahi Halevi, Fayez Abu Haya, Khawla Ibraheem, Anuar Jour, Amir Khoury, Clara Khoury, Makram Khoury, Hana Laslo

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy