Le ninfee di Monet – Un incantesimo di acqua e luce di Giovanni Troilo - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 48/2018

Le ninfee di Monet – Un incantesimo di acqua e di luce


Regia di Giovanni Troilo

Potendo, sopraggiunta la morte, si sarebbe fatto seppellire dentro una boa: lo diceva Monet, catturato dall’acqua che inseguì per tutta la vita, lungo la Senna o coi caparbi tentativi di restituirne luce e trasparenze su tela. Un artista e un’ossessione. L’arte, ai più, piace contarsela così. Punti cardinali a portata di grande pubblico, cui il prodotto Ballandi/Nexo orienta la narrativizzazione dell’opera-mondo del pittore francese, che nella serie delle Ninfee raffigura per 250 volte il tutto e il niente ricostruito per sé nel paràdeisos privato di Giverny. «Una storia che inizia in un giardino» raccontata con garbo dal “corpo narrante” di Elisa Lasowski, in un documentario che perlopiù non persegue l’iperrealismo e il virtuosismo registico tanto cari alla categoria. Recuperando in posticce sequenze oniriche il terreno perduto.

Caterina Bogno (Voto: 6)

Le ninfee di Monet – Un incantesimo di acqua e di luce (2018)
Titolo originale: Water Lilies of Monet - The magic of water and light
Regia: Giovanni Troilo
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 90'
Distribuzione: Nexo Digital
Musiche: Remo Anzovino
Montaggio: Antonello Pierleoni
Fotografia: Jean Delille

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy