Mignonnes di Maïmouna Doucouré - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 38/2020

Mignonnes


Regia di Maïmouna Doucouré

Essere in bilico tra due mondi disciplinati. Il côté islamico tradizional-repressivo e quello laicissimo dell’indifferenza e della sovraesposizione mediatica. Autobiografia parigina della franco-senegalese Maïmouna Doucouré (premiata per la regia al Sundance 2020) che indica la scissione tra il corpo, diventato estraneo, e il sé, percezione dominante della generazione social. L’undicenne Amy (Fathia Youssou) osserva sullo smartphone, nascosto sotto il velo, ballerine carnose dal bacino rotante e il didietro epilettico premiate con una valanga di like e cuoricini. Ecco come farsi accettare dalle bullette della scuola, quattro ragazzine scatenate che la schizzano. Amy, furiosa contro il padre, che torna da Dakar con la seconda moglie, farà di tutto per partecipare alla gara di ballo, insidiata da un gruppo di lolite quindicenni. Si trasforma così da Sandra Dee in punk girl vestita di pelle aderente come Olivia Newton-John in Grease, e insegna alle compagne riluttanti qual è il segreto per vincere: il twerk. Che, guarda caso, non è un’invenzione di Miley Cyrus, l’ex Hannah Montana di Disney Channel, ma una danza della fertilità originaria della Costa d’Avorio. Le sculettanti preadolescenti turbano esponenti della destra americana, lanciata in una campagna di boicottaggio di Netflix, a cui va il merito di resistere agli attacchi, provocati da un poster «troppo allusivo», esca per sguardi pedofili, i loro, ovviamente. Il film è altamente educativo, per i genitori. Laici distratti e devoti ossessivi. Incantevole Amy che interrompe la danza erotica, imparata al solo scopo di farsi amare, diserta il matrimonio del padre poligamo, e torna una libera bambina. Quasi un tempo delle mele del XXI secolo.

I 400 colpi

MC
8
MSC
5
AC
7
IF
6
MG
7
RMO
7
GAN
8
LP
6
RS
7
media
6.8
Mignonnes (2020)
Titolo originale: Mignonnes
Regia: Maïmouna Doucouré
Genere: Drammatico - Produzione: Francia - Durata: 96'
Cast: Fathia Youssouf, Médina El Aidi-Azouni, Esther Gohourou, Ilanah Cami-Goursolas, Myriam Hamma, Maïmouna Gueye, Mbissine Thérèse Diop, Demba Diaw, Mamadou Samaké, Bilel Chegrani
Distribuzione: Netflix
Sceneggiatura: Maïmouna Doucouré

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Perché nessuno pensa ai bambini?» Servizi (n° 38/2020)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy