Mio fratello, mia sorella di Roberto Capucci - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 42/2021

Mio fratello, mia sorella


Regia di Roberto Capucci

Nik(ola) e Tesla sono il fratello e la sorella del titolo e stanno agli antipodi, anche se sono uniti dai loro nomi, perché così ha voluto il padre professorone di fisica, che, non pago della discutibile scelta onomastica, gioca loro l’estrema beffa nelle sue volontà testamentarie, costringendoli a convivere per almeno un anno nella medesima casa. Lui (Preziosi, modello McConaughey di una volta) è un istruttore di kite surf giramondo e farfallone, allergico a ogni responsabilità (però, sotto sotto…), lei (Pandolfi, ormai sciupata per contratto) madre nevrotica di due figli, Sebastiano (Cavallo, La scuola cattolica), violinista dotato ma schizofrenico, e Carolina (Martino, onnipresente su Netflix), che sogna l’indipendenza dalla soffocante famiglia. Dentro questo perimetro, dove non manca una Caterina Murino maliarda come sempre, si muove l’ultimo film italiano proposto in esclusiva da Netflix, che dice bene la filosofia della piattaforma sul prodotto made in Italy, soprattutto quello realizzato con Mediaset (particolare non irrilevante), qui attraverso la Lotus Production, con un futuro passaggio su Canale 5: qualcosa della fiction di prime time (fin dal cast), in direzione del pubblico generalista, un pizzico immancabile di teen, per i fruitori principali dello streaming, le lacrimucce del mélo familiare ma pure qualche sorriso. Niente di disturbante, nonostante si tocchi un tema delicato, la schizofrenia giovanile, che fa onore al regista (e co-sceneggiatore) Roberto Capucci. Però, si sceglie sempre la strada meno complicata, compreso un finale oniricorassicurante che irrita nella sua faciloneria e nuoce a ogni buona intenzione.

Mio fratello, mia sorella (2021)
Titolo originale: -
Regia: Roberto Capucci
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 110'
Cast: Alessandro Preziosi, Claudia Pandolfi, Ludovica Martino, Francesco Cavallo, Caterina Murino
Distribuzione: Netflix
Sceneggiatura: Roberto Capucci, Paola Mammini

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy