Mona Lisa and the Blood Moon di Ana Lily Amirpour - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2021

Mona Lisa and the Blood Moon


Regia di Ana Lily Amirpour

Dopo avere trascorso più di due lustri in un istituto psichiatrico, una giovane coreana dai poteri ipnotici fugge e mette sotto scacco la polizia di New Orleans e una stripper volgarotta con figlio undicenne. Chi ai tempi di A Girl Walks Home Alone at Night sperò in una nuova voce dissonante del panorama horror arty-indie (alzo io stesso la mano) ha visto spezzarsi ogni speranza prima con The Bad Batch e poi adesso. Mona Lisa and the Blood Moon sembra un film della Empire con qualche soldino in più (e l'incipit al manicomio è puro straight to video primi anni 90), una favoletta pseudo femminista dove l'ordine è chiamato a – letteralmente – dimenticare ciò che sa, se vuole continuare a vivere. Si inseguono accenti electro-pop ma ci si schianta contro un muro di pochezza. Per una luna più verace, recuperate un qualunque filmaccio della Full Moon Pictures.

I 400 colpi

PMB
4
Mona Lisa and the Blood Moon (2021)
Titolo originale: Mona Lisa and the Blood Moon
Regia: Ana Lily Amirpour
Genere: Giallo - Produzione: Usa - Durata: 106'
Cast: Kate Hudson, Ed Skrein, Craig Robinson, Jeon Jong-seo, Charlie Talbert, Rae Gray, Sylvia Grace Crim, Ritchie Montgomery, Jibrail Nantambu, Billy Slaughter, GiGi Erneta, Tiffany Black, Evan Whitten, Colby Boothman, Kent Shocknek, Anthony Reynolds, Kenneth
Sceneggiatura: Ana Lily Amirpour

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy