Nel nome della terra di Edouard Bergeon - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 27/2020

Nel nome della terra


Regia di Edouard Bergeon

Partiamo dalla fine, e dalla vita vissuta: in Francia, dice la didascalia finale, ogni due giorni un agricoltore si toglie la vita. Il padre del regista, Christian Bergeon, è stato uno di questi: in una notte di marzo del 1999 ingoiò del pesticida e morì fra le braccia del figlio. Era pieno di debiti, stremato da un lavoro logorante e in perdita, legato alla terra ma snaturato dalla logica del profitto. Edouard Bergeon, giornalista e documentarista, per l’esordio nella finzione trasforma il lutto familiare in un dramma popolare che traccia la parabola del mondo contadino francese fra gli anni 70 e la fine del millennio, col passaggio da una produzione familiare a una su larga scala. Dalle praterie del Wyoming dove si era trasferito, nella scena iniziale ambientata nel 1979, il protagonista Pierre (il bravissimo Guillaume Canet) torna nella Mayenne, nord-ovest della Francia, e acquista dal padre la fattoria Les grands bois: da quel mondo lontano a uno più vicino, con la società contadina allettata dalla meccanicizzazione e inevitabilmente stravolta, il passo è breve per il montaggio ma non per i protagonisti - Pierre, la moglie Claire, i figli Thomas e Emma, il nonno Jacques - che vedono la loro vita distrutta da debiti, investimenti sbagliati, incendi, liti, e infine da una morte forse evitabile. Il film è semplice, preciso nel raccontare il lavoro della terra e l’allevamento degli animali, a volte enfatico, più spesso trattenuto nel costruire la tragedia. In Francia è stato un successo nei centri rurali e di provincia di cui parla, qui da noi un cinema così giusto e riconoscibile, ovvio ma commovente, continua a mancare.

I 400 colpi

MC
5
ADG
6
RM
7
EM
7
RMO
7
RS
5
media
6.2
Nel nome della terra (2019)
Titolo originale: Au nom de la terre
Regia: Edouard Bergeon
Genere: Drammatico - Produzione: Francia/Belgio - Durata: 103'
Cast: Guillaume Canet, Veerle Baetens, Anthony Bajon, Rufus, Samir Guesmi, Yona Kervern, Solal Forte, Mélanie Raffin, Marie-Christine Orry, Emmanuel Courcol
Distribuzione: Movies Inspired
Sceneggiatura: Edouard Bergeon, Emmanuel Courcol, Bruno Ulmer

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy