Never-Ending Man - Hayao Miyazaki di Kaku Arakawa - la recensione di FilmTv

414_TIM.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 45/2017

Never-Ending Man - Hayao Miyazaki


Regia di Kaku Arakawa

Inizia con una fine: è il 2013, e Hayao Miyazaki, a 72 anni, annuncia il definitivo pensionamento. 16 mesi dopo, l’onnipresente sigaretta tra le labbra e l’immancabile grembiule bianco, il maestro cerca di convincersi di essere alla fine («agli sgoccioli»): intanto disegna («giusto qualche schizzo»), incontra giovani animatori, si accosta alla CGI («solo per provare»), si risiede alla scrivania, crea. Budget ridotto e digitale basilare, il doc è scarno e proprio per questo intimo, commovente: infestato da sentimenti funerei eppure vitalissimo, sta agganciato al genio di Miyazaki, al suo inesausto spirito bambino (curioso e capriccioso, orgoglioso e incerto). E, riflettendo anche sull’arte dell’animazione in una cruciale epoca di passaggio, fotografa l’ennesima rinascita di un uomo che, come dice il titolo, non può davvero finire.

I 400 colpi

AC
7
Never-Ending Man - Hayao Miyazaki (2016)
Titolo originale: Owaranai hito: Miyazaki Hayao
Regia: Kaku Arakawa
Genere: Documentario - Produzione: Giappone - Durata: 70'
Cast: -

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy