New York Academy: Freedance di Michael Damian - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 37/2018

New York Academy: Freedance


Regia di Michael Damian

Michael Damian, per quasi tre decenni attore nella soap più seguita d’America (Febbre d’amore), pare aver capito quel che è indispensabile a un film danceploitation: bravi ballerini e un coreografo di alto livello. In questo caso Tyce Diorio - già collaboratore di Janet Jackson e Jennifer Lopez, presenza fissa al talent statunitense So You Think You Can Dance? -, e infatti le esibizioni di questa sorta di sequel (come per la saga di Step Up, la continuità tra un film e l’altro è davvero labile) sono spettacolari. Ma, per quanto la performance sia la principale (l’unica?) ragion d’essere di questi prodotti, tutto ciò che sta attorno è qui letale: la regia da spot aziendale, la recitazione inqualificabile, gli intrecci di trama standardizzati, perfino l’apparizione di una rediviva Jane Seymour, che, scommettiamo, come noi rimpiange il West.

New York Academy: Freedance (2018)
Titolo originale: High Strung
Regia: Michael Damian
Genere: Sentimentale - Produzione: Usa/Romania - Durata: 90'
Cast: Keenan Kampa, Nicholas Galitzine, Jane Seymour, Thomas Doherty, Giulia Nahmany, Ace Bhatti, Nigel Lythgoe, Kika Markham, Harry Jarvis, Juliet Doherty, Manuel Pacific, Desmond Richardson
Distribuzione: Videa
Sceneggiatura: Michael Damian, Janeen Damian

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy