No.7 Cherry Lane di Yonfan - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2019

No.7 Cherry Lane


Regia di Yonfan

Hong Kong, anni 60. Uno studente di lettere amante di Proust e Il sogno della camera rossa dà ripetizioni a una diciottenne alla moda, ma s’innamora della madre, taiwanese in esilio dalla repressione antirivoluzionaria. La nascita dell’amore coincide, in quel 67 in cui l’autore era ventenne, con quella delle ribellioni nella colonia inglese: amiamo rivolta. Dieci anni dopo Prince of Tears, Yonfan torna al cinema e alla Mostra: il suo è un film animato (disegni 2D, rendering 3D) che guarda al passato e risuona (vedi cronaca) nel presente: procede lentamente, digredendo alla ricerca del tempo perduto, esaltando ed estenuando ogni attimo, facendo raccolta di pagine autobiografiche (anche e soprattutto cinéphile), e sbandando tra la leziosa poesia, il sentimentalismo stucchevole, l’abituale (e sublime) delirio camp erotico. Dedicato a Hong Kong.

I 400 colpi

GS
7
No.7 Cherry Lane (2019)
Titolo originale: No.7 Cherry Lane
Regia: Yonfan
Genere: Animazione - Produzione: Hong Kong - Durata: 125'

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy