Noi di Jordan Peele - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 14/2019

Noi


Regia di Jordan Peele

C’è genere e genere. E nel genere, è noto, la libertà non è un ospite inatteso e tollerato, ma un’istituzione da riconoscere e a cui si deve rispetto. Poi c’è l’autore, che nel genere entra a gamba tesa o, nei casi migliori, il genere lo fa suo in modo trasparente, nel tempo, con il tempo. Infine c’è la critica, che nel genere sembra sempre alla ricerca della stessa cosa, da anni e anni, da decenni, un secolo. Noi è un horror: la storia di una famiglia afroamericana che, durante una vacanza, incontra i propri doppelgänger. Il regista Jordan Peele, dopo il celebrato Scappa - Get Out, ci tiene così tanto alla sua posizione d’autore da restarne imbrigliato. E la critica, per un film così letterale, non può far altro che invocare il politico. Sbagliato? No, anzi, correttissimo. Appunto. D’altronde sono gli invasori stessi a rivelarlo, alla loro prima incursione nella casa della famiglia Wilson: «We’re Americans», siamo americani. Davanti a una tale attestazione, chiara, dritta, impossibile da equivocare, non c’è molto da fare. Confrontatela però con quell’oscuro, impreciso «Why not?», perché no?, che in The Strangers: Prey at Night era la risposta più sciocca, e perciò sconcertante, alla richiesta in extremis di una giustificazione - perché? - da parte di una vittima ai suoi misteriosi aguzzini: qui è tutto spiegato, là di spiegato non c’era niente, neppure alla fine. Noi, che rielabora praticamente ogni riflessione dell’horror slasher di Johannes Roberts, gonfiandola nella misura e nella durata, è schiacciato dalla sua ambizione di specchio del mondo: troppa confidenza nella giusta causa, troppo poca nel genere. Un pamphlet, nel quale si perde di vista la grammatica, la sintassi, il periodare e talvolta pure il copione (e anche il lavoro sugli attori: quello su Lupita Nyong’o è meno riuscito rispetto alla superba “azione” su Daniel Kaluuya dell’esordio di Peele). Ma non è un grosso problema, è pur sempre un film nobilmente sostanzioso, giusto? Insomma. Abbiamo trascorso almeno vent’anni a parlare e scrivere di politica applicata all’horror, che adesso preferirei un cinema e una critica più interessati alle immagini. Altrimenti facciamo ancora l’errore (non di poco conto) di quando per quasi due lustri ci siamo ostinati a valutare buona parte del cinema hollywoodiano del dopo 9/11 come produzione indistintamente dialogica con lo scenario sociale e – ecco - politico. E come opera dunque Noi sulle immagini? In modo abbastanza banale, prevedibile e non sempre brillante (la muraglia di doppi), perché preferisce predicare. Si tratta di una scelta di campo, va bene così, basta saperlo e ammetterlo. Però The Strangers: Prey at Night (ancora lui, sì) interveniva sul film e sulle immagini con il film e con le immagini. Per non parlare di Funny Games. E dell’horror e del noir degli anni 40. Mi pare che oggi il genere abbia perso la sua qualità più visuale in favore di argomentazioni forti e autosufficienti (se qualcuno vuole chiamarle tematiche, si accomodi). Ancora una volta, niente di male. Anzi, tutto legittimo, adeguato, esemplare. Troppo.

I 400 colpi

AA
6
PA
8
PMB
5
AC
8
FDM
7
SE
5
IF
7
AF
8
RM
5
MM
7
FM
7
RMO
8
GAN
8
LP
7
GS
7
media
6.9
Noi (2019)
Titolo originale: Us
Regia: Jordan Peele
Genere: Horror - Produzione: Usa - Durata: 120'
Cast: Lupita Nyong'o, Winston Duke, Elisabeth Moss, Shahadi Wright Joseph, Tim Heidecker, Evan Alex, Madison Curry, Cali Sheldon, Noelle Sheldon, Yahya Abdul-Mateen II, Anna Diop
Distribuzione: Universal Pictures
Sceneggiatura: Jordan Peele

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Mulholland Drive n° 14/2019» Mulholland Drive (n° 14/2019)
Prima persona plurale» Servizi (n° 15/2019)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy