Nomadland di Chloé Zhao - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2020

Nomadland


Regia di Chloé Zhao

Fern, la protagonista interpretata da Frances McDormand, si definisce houseless, senza abitazione, non homeless, senza casa. La casa è ovunque, nell’America del Southwest e della California: è il paesaggio, la strada, la comunità di viaggiatori che occupa le aree di sosta e compie lavori stagionali. Fern è una di loro, vive in un furgone, è vedova, viene da una città spopolata dalla crisi edilizia. Chloé Zhao ne segue l’esistenza sempre uguale e sempre in viaggio, dando al film una struggente struttura orizzontale, piana come le distese desertiche, priva di picchi narrativi. Fern non conosce approdi, solo un grande spazio nel quale rifugiarsi e fuggire. La bellezza del film sta nel suo dolce fluire di volto in volto, di luogo in luogo, di stagione in stagione. La sua debolezza nello sguardo troppo estatico e nelle musiche invadenti di Ludovico Einaudi.

I 400 colpi

RM
6
Nomadland (2020)
Titolo originale: Nomadland
Regia: Chloé Zhao
Genere: Drammatico - Produzione: Usa - Durata: 108'
Cast: Frances McDormand, David Strathairn, Bob Wells, Swankie, Linda May
Sceneggiatura: Jessica Bruder, Chloé Zhao

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy