Oleg di Juris Kursietis - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 14/2021

Oleg


Regia di Juris Kursietis

Dovrebbe essere una storia esemplare di integrazione europea quella di Oleg, macellaio lettone giunto a Bruxelles con un permesso di lavoro. E invece la sua vicenda ha tutti i connotati della discesa agli inferi, della disperata parabola del giusto ingiustamente perseguitato, avviluppato in trame oscure che lo cingono in giri sempre più stretti. Lo si capisce presto, anche dalla grammatica: camera a mano, come da pedinamento ansiogeno, e formato che via via si restringe, correlativo oggettivo - per annosa convenzione - di claustrofobia, di tragedia incipiente, di fato funesto che incombe sull’eroe. E infatti presto Oleg perde il lavoro e, disperato, crede alle promesse di un polacco malfattore, pappone non di ragazze ma di manovali clandestini, che raccoglie attorno a sé con la carota e col bastone, come una corte di amici-schiavi. Per progressivo spossessamento di sé, Oleg finisce per diventare zombie che cammina, carne tra la carne, non troppo diverso da ciò che macella. Oleg è l’agnello sacrificale: sostanziano il parallelismo alcune immagini allegoriche (lui solo, nudo nella neve) che intervengono nelle sequenze oniriche o nei momenti più disperati, e lo alimentano ulteriormente continue, scoperte metafore (lui che osserva il Polittico dell’agnello mistico di Van Eyck, nella cattedrale di Gand). L’insinuarsi di questa manifesta, programmatica sovrapposizione cristologica squarcia la superficie di realismo, rischiando a tratti di depotenziarne la crudezza. Ma senza riuscirci, perché resta, limpida e terrificante, la cronaca di un sogno europeo che vira all’incubo. 

Oleg (2019)
Titolo originale: Oleg
Regia: Juris Kursietis
Genere: Drammatico - Produzione: Lettonia/Lituania/Belgio/Francia - Durata: 108'
Cast: Valentin Novopolskij, Dawid Ogrodnik, Anna Próchniak, Guna Zarina, Adam Szyszkowski, Marcos Adamantiadis, Ronald Beurms, Toussaint Colombani, Jean-Henri Compère, Jurijs Djakonovs
Sceneggiatura: Liga Celma-Kursiete, Juris Kursietus, Kaspars Odins

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy