Padrenostro di Claudio Noce - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2020

Padrenostro


Regia di Claudio Noce

Gli anni 70 sono un teatro edipico. Ed è tutta una questione di padri e figli. Il padre (Pierfrancesco Favino, magistrato sotto scorta) è una scena primaria, retta da una madre assente. Il figlio - come si evince dalle parole della PFM - è in cerca di se stesso e osserva tutto da dietro un vetro, fino all’incontro, cruciale, con un adolescente selvatico. Le scenografie di Meduri creano interni uterini da classe media ormai scomparsa. Gli ocra e gli oro della fotografia, nel tessere le immagini di una danza del doppio che guarda anche a Tom Sawyer e Huckleberry Finn, danno corpo a una drammaturgia del colore che purtroppo la sceneggiatura diluisce in spiegazioni e sottotesto troppo evidenti. Un cinemanostro dalle ambizioni nobili e dal respiro a tratti corto. Si dovrebbe respirare di più con la pancia.

I 400 colpi

GAN
5
Padrenostro (2020)
Titolo originale: -
Regia: Claudio Noce
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 122'
Cast: Pierfrancesco Favino, Barbara Ronchi, Mattia Garaci, Francesco Gheghi, Francesco Colella, Marco Pancrazi, Antonio Gerardi, Eleonora De Luca, Anna Maria De Luca, Mario Pupella
Distribuzione: Vision Distribution
Sceneggiatura: Claudio Noce, Enrico Audenino

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Padrenostro» Cinerama (n° 38/2020)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy