Primula rossa di Franco Jannuzzi - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 23/2019

Primula Rossa


Regia di Franco Jannuzzi

È una storia un po’ complicata quella di Ezio Rossi, ex terrorista dei NAP (Nuclei armati proletari). Lo è perché la sua reclusione si lega alla storia sbagliata degli OPG, gli ospedali psichiatrici giudiziari, nome eufemistico dei meglio noti manicomi criminali, aboliti nel 2013 e chiusi solo nel 2015. Storie da non raccontare, da dimenticare. Un’operazione di rimozione sfrontata che Franco Jannuzzi vorrebbe frenare attraverso la docufiction Primula rossa, un progetto didascalico nelle intenzioni ma non nei risultati. Il doppio registro (gestito in maniera troppo ambiziosa), invece di trasformare Rossi in una figura emblematica per mezzo della quale portare lo spettatore a riflettere sulle finalità della pena rieducativa e della cura, complica la narrazione di sottotrame che fanno perdere di vista il fuoco del progetto.

I 400 colpi

MM
5
Primula Rossa (2018)
Titolo originale: Primula Rossa
Regia: Franco Jannuzzi
Genere: Docufiction - Produzione: Italia - Durata: 76'
Cast: Salvo Arena, David Coco, Roberto Herlitzka, Fabrizio Ferracane, Ezio Rossi, Gianni Fortunato, Francesco Guzzo, Angelo Campolo, Giovanni Moschella, Mariano Nieddu, Ernesto Orrico
Distribuzione: Ecosmedia/Fondazione di comunità Messina
Sceneggiatura: Massimo Barilla, Angelo Righetti

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy