Quel giorno d'estate di Mikhaël Hers - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 22/2019

Quel giorno d'estate


Regia di Mikhaël Hers

Il titolo italiano è uno strappo. Un confine, una linea netta di demarcazione. Come nel lavoro precedente di Hers, il giorno d’estate è quello in cui la morte entra nelle vite dei protagonisti, rompendo i ranghi dell’esistenza e costringendo ognuno a cercare per sé un ritmo nuovo. Succedeva così in Quel sentimento estivo e lo stesso accade a David, ventenne scapestrato come ai suoi vent’anni s’addice, che si trova per le mani la nipotina Amanda (la piccola Isaure Multrier, un lancinante portento di dolcezza e candore) quando un attentato porta via sua sorella Sandrine. No, non è un film sul terrorismo e non è un film su una “strana coppia” che il destino ha beffardamente assemblato. Né tantomeno un’avventura a lieto fine su una sgangherata genitorialità anzitempo. Piuttosto il tentativo, onestissimo, di abitare la zona grigia del lutto, addomesticandolo. È necessario un funerale per sapere che qualcuno non tornerà più? Un corpo, un’autopsia, degli spari? Hers taglia fuori le tappe obbligate del dramma e include, al loro posto, la realtà: la realtà del dolore, che prende in mezzo a una piazza gremita di gente quando proprio non lo si aspetta, e la realtà, concretissima, di tutti quegli oggetti che, inutilizzati, rimangono a rammentare quell’assenza che la loro ostinata inutilità manifesta. Lo spazzolino da denti, la bicicletta ancora legata, il libro con il segno dentro che nessuno sposterà più… di questi oggetti è fatto il suo film. Che affida al match point di una partita di tennis, specchiata negli occhi bagnati e strazianti di una bambina, il suo senso ultimo: un invito a restare, anche dopo che Elvis ha lasciato l’edificio.

Caterina Bogno (Voto: 7)

Quel giorno d'estate (2018)
Titolo originale: Amanda
Regia: Mikhaël Hers
Genere: Drammatico - Produzione: Francia - Durata: 107'
Cast: Vincent Lacoste, Isaure Multrier, Stacy Martin, Ophélia Kolb, Marianne Basler
Distribuzione: Officine UBU
Sceneggiatura: Mikhaël Hers, Maud Ameline

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Intervista a Mikhaël Hers» Interviste (n° 23/2019)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy