Rapina a Stoccolma di Robert Budreau - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 25/2019

Rapina a Stoccolma


Regia di Robert Budreau

C’è rapina e rapina. Quella del 23 agosto 1973 alla Sveriges Kredit Bank di Stoccolma, per esempio, è tacitamente passata alla storia permeando linguaggio e immaginario. Non tanto per le circostanze in cui ebbe luogo - nell’insieme abbastanza comuni: un malvivente, una banca, un compagno galeotto del tempo che fu da liberare e degli ostaggi da usare come merce di scambio - quanto piuttosto per la piega peculiare che prese la convivenza coatta (130 ore!) tra rapitori e rapiti. Questi ultimi, spogliati di ogni residuale fiducia nelle forze dell’ordine, finirono col tifare per i carnefici stessi sviluppando un sentimento di gratitudine, in un solo apparentemente improbabile complesso di reazioni battezzato ad hoc “sindrome di Stoccolma”. Dei fatti che condussero alla genesi dell’espressione - mai ufficialmente riconosciuta da giurisprudenza e psichiatria (vedi alla voce: Patty Hearst) seppur convalidata da una strabiliante fortuna mediatica - il film di Budreau è, più che il puntuale reenactement, l’origin story spaccona in bilico tra dramma, heist movie e commedia, svincolata da pretese di storicità, disseminata di infedeltà e imprecisioni e costellata di richiami al cinema. Specialmente nel personaggio (curiosamente americanizzato) di Hansson/Nystrom - interpretato da Hawke con dosi massicce e gustosissime di gigionismo - che domanda una Mustang per scimmiottare Steve McQueen. «Un’operazione bislacca» pensiamo, mentre va in scena il braccio di ferro tra rapitori e polizia. Troppo tardi, perché, con Hawke e Rapace in ottima sintonia, la sindrome ha già colpito anche noi. 

Caterina Bogno (Voto: 7)

Rapina a Stoccolma (2018)
Titolo originale: Stockholm
Regia: Robert Budreau
Genere: Biografico/Gangster - Produzione: Usa/Canada - Durata: 92'
Cast: Ethan Hawke, Noomi Rapace, Mark Strong, Christopher Heyerdahl, Bea Santos, Mark Rendall, John Ralston, Ian Matthews, Shanti Roney, Christopher Wagelin
Distribuzione: M2 Pictures
Sceneggiatura: Robert Budreau

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy